29 novembre 2006

                                        A CURA DI DARIO ASPESANI

Ricardo Maldonado (Richie Ray) nasce il 15 febbraio 1945 a Brooklyn da genitori portoricani.

Fu attribuito a lui un soprannome molto importante “Rey de la Salsa”. Questo appellativo gli venne dato perché egli, abile pianista e compositore fu uno dei primi a porre in pratica, “in giro per locali” e poi sui dischi, questo nuovo genere musicale denominato Salsa. Era il 1965.

Ray ebbe un partner memorabile che lo affiancò per circa 25 anni: il cantante Bobby Cruz.

Ray cominciò a suonare il piano all’età di 7 anni. Si perfezionò presso il conservatorio di Brooklyn e poi alla scuola superiore d’arte “Julliard School”. Nel 1957 era bassista in un gruppo formato dal suo futuro partner musicale: Bobby Cruz. Insieme a Bobby sperimentarono alcune varianti Newyorkesi del Cha cha cha di Enrique Jorrin (violinista cubano ed ipotetico inventore del Cha cha cha nelle “bettole” Habanere), nonché il latin jazz.

Nel 1964 si dedica anima e corpo alla sua band latina ed incide il suo primo album dal titolo “Ricardo Ray arrives” edito dalla Fonseca Records.

A mio avviso la svolta vera e propria la troviamo già nel 1967 con quello che io definisco il miglior disco di salsa di tutti i tempi “Jala Jala Bogaloo”.

Nel 1970 arriva a Puertorico, alcuni dicono per concerti, altre fonti invece parlano di affetti personali (legati chiaramente ai vari parenti che aveva sull’isola). Poco dopo apre un Night Club proprio a San Juan dove la musica la “faceva da padrona”.

Dal 1970 al 1980 sia Ray che Bobby incidono dischi per conto della Vaya records (una divisione della Fania Records). Cominciano a scrivere per loro autori celebri come Ruben Blades (stesso autore che scrisse molti brani per Hector Lavoe) ed altri.

Come tutti i cantanti anche Richie, precisamente nel 1974, comincia ad avere problemi legati all’alcool ed alle droghe. Ma stranamente nell’agosto di quell’anno cambia vita professandosi Cristiano Evangelico. Sicuramente, se Cruz non si fosse convertito anch’esso a tale religione, molto probabilmente, non avrebbero continuato a collaborare musicalmente. (Sulla suddetta questione molte fonti sia statunitensi che ispaniche parlano chiaro).

La sua musica cambiò dal punto di vista spirituale, ora era diventata un mezzo per attrarre giovani proseliti, non più fans che compravano dischi per la “poco nobile” causa…discografica. Singoli come “Juan en la ciudad” oppure “El rey David” ecc. sono un tipico esempio.

Oggi giorno Ray e Bobby sono pastori protestanti e prestano il loro servizio in una ventina di chiese tra puertorico e N.Y. Fonda una propria etichetta discografica dedicata alla musica cristiana la “Salvation label”.

Li ritroviamo sia nel 1991 che nel 1999 in concerti e produzioni discografiche tipo “sonido bestial” 1999.

Discografia Ricardo Ray:

 
 

Al Ritmo del Piano (2003)
Salsa y Latin Jazz (2001)
Lo Nuevo y Lo Mejor (2001)
Un Sonido de la Bestia (2000)
Tu Alumbras Mi Ser (2000)
Recuerdos, Vol 2 (2000)
Recuerdos, Vol 1 (2000)
Más Que Vencedores (2000)
Maravilloso (2000)
En Familia (2000)
A Su Nombre Gloria (2000)
Mambo Tata (1999)
Mas Duro Que Antes (1998)
Orquesta Experimental Sonido Bestial (1996)
Lo Mejor de Ricardo Ray & Bobby Cruz (1994)
El Diferente (1993)
Amor en la Escuela (1993)
Ricardo Ray Presenta A "La Vimari" (1992)
On the Scene with Ricardo Ray [Disco Hit] (1990)
Para Ti Columbia, Adios a la Salsa (1987)
Los Inconfundibles (1987)
Los Aguilas (The Eagles) (1982)
Back to Back (1982)
Pinturas (1981)
El Sonido de La Bestia (1980)
De Nuevo los Durisimos (1980)
Renovando la Salsa (1979)
Viven (1977)
Reconstrucción (1976)
Felices Pascuas (1976)
10 Aniversario (1975)
Mi Mayoral (1974)
Un Sonido Bestial (1972)
Jammin' Live (1972)
Descarga el Bajo (1972)
Canta Para Ti (1972)
In Orbit (1971)
El Bestial Sonido de Richie Ray y Bobby Cruz (1971)
The Woodpecker in Orbit (1970)
Agúzate (1970)
Viva Ricardo (1969)
The Best of Ricardo Ray & Bobby Cruz (1969)
Los Durísimos y Yo! (1969)
Los Durisimos (The Strong Ones) (1969)
El Guaratoro (1969)
Agallu (1969)
Tin Marin, Mr. Trumpet Man, Iqui Con Iqui (1968)
Let's Get Down to the Real Nitty Gritty (1968)
Jala Jala y Boogaloo, Vol. 2 (1968)
Jala Jala y Boogaloo (1967)
Bomba Camara, 3 & 1 Mozambique (1967)
Se Soltó (On the Loose) (1966)
On the Scene with Ricardo Ray [Fonseca] (1966)
Mi Guaguanco, Theme (1966)
Jango, Here Comes Ritchie Ray, El Montuno De... (1966)
Comejen (1966)
En Fiesta Navideña (1965)
Comejen/Ricardo Ray Arrives (1965)
Ricardo Ray Arrives (1964)

 

 

 

Categorie: Musica latina , Letteratura
Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 16:56:38 | icon author Dario Aspesani
Ultimi post
A proposito di Dylan Dog
(13 May 2018 18:03:24)
Il Sitar Indiano
(10 May 2018 20:10:33)
La musica egiziana antica
(19 Apr 2018 00:37:49)
Un nuvo romanzo di Serena Pochi
(18 Apr 2018 19:48:32)
Ready Player One di Steven Spielberg
(11 Apr 2018 00:57:28)
Xaphoon il sax portatile ed economico
(29 Mar 2018 15:37:31)
Sottoscrivi il Blog
ricerca
FEED
[RSS][ATOM] All
[RSS][ATOM] Musica latina
[RSS][ATOM] Musica nord americana
[RSS][ATOM] Vini e Birre
[RSS][ATOM] Film musicali
[RSS][ATOM] Cinema
[RSS][ATOM] Strumenti musicali
[RSS][ATOM] Balli latini
[RSS][ATOM] Letteratura
[RSS][ATOM] Politica estera
[RSS][ATOM]
[RSS][ATOM]
[RSS][ATOM] Musica d'autore
Mailing list