13 luglio 2020

 

Quando un cantautore incontra uno scrittore/illustratore nascono cose fantastiche.

La Trasfigurazione di Delta Blind Billy di Valerio Billeri, non può essere considerato solamente un disco.

Sarebbe troppo facile. Tutto inizia da una ricerca, una ricerca difficile, tramite il web, le università statunitensi, interviste a musicisti con il fine di poter arrivare alla verità…

Ma questo individuo cieco, bellicoso, che scriveva canzoni Blues e suonava la pistola è veramente esistito?

Secondo Valerio sembra di si…Vittorio Iacopini ha messo del suo in questa vicenda ed il risultato è stato sorprendente…

Come dicevo sopra, non riesco a catalogare quest’opera come un semplice disco…ci sono troppe cose…troppe…

Oltre alla musica, il testo, gli arrangiamenti, c’è la ricerca vera, le illustrazioni, lo studio…

Cerchiamo di perdere questo vizio di “catalogare”.

L’opera che ho avuto il piacere di ascoltare in anteprima, è a mio avviso completa. Gli arrangiamenti sono di altissimo livello…adoro quella chitarra disturbata che ogni tanto viene fuori. La voce del “sor Billeri” viaggia una spanna sopra agli altri.

Valerio Billeri va ascoltato, per forza, non puoi ignorarlo.

 

Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 00:00:15 | icon author Dario Aspesani
12 luglio 2020

 

 

E’ finalmente on line l’attesissimo album della cantautrice marchigiana Lara Giancarli. “Resto Ferma” è un viaggio musicale contaminato di sonorità world, cantautorali e popolari.

La cantautrice porta in rassegna molte tematiche inerenti la sofferenza dei popoli, degli ultimi, degli emarginati dando loro dignità, una parola spesso dimenticata dalle popolazioni più industrializzate a discapito dei popoli “emergenti”.

“Resto Ferma” è un lavoro profondo, per certi versi stringato, multiforme che convoglia la redenzione degli ultimi con la sensibilità umana spesso bistrattata.

“Resto Ferma” non è un disco per tutti o per tutte le stagioni, regala emozioni, ha i suoi canoni, diverse linee di ascolto.

Le grida più recondite degli “ultimi”, prendono vita, ritornano in auge, più forti, più vere. Questo è un disco crudo, si nota anche in alcuni arrangiamenti minimalisti ma decisamente incisivi e forzuti.

A mio avviso Lara Giancarli è una delle migliori cantautrici del panorama nazionale, sempre vera, sempre pura e senza secondi fini. Non confida nelle “ruffianerie” da cantantina Pop, preferisce dire la verità sempre e comunque in barba ad ogni cosa. Tale virtù già di per sé merita il massimo rispetto.

Il disco composto da sette tracce porta in musica storie vere, di tutti i giorni, utilizzando un po’ la tecnica di Woody Guthrie, parlare degli ultimi, perché loro stessi sono depositari di verità.

L’album si apre con la splendida “Maledetto giorno”, un brano che nella sua breve durata offre ore ed ore di riflessione…

Il secondo brano più intimista che da il titolo all’album è appunto “Resto Ferma”.

La ritmica “world” torna nel terzo brano “Margarita”, una storia vera…

Il quarto brano “Luna Luna bella”, la mia preferita è un tributo alla sua lingua nativa in dialetto Chiaravallese con annessa introduzione recitativa, dove, nella parte finale “bussa alla porta” il ritmo in ¾ della chitarra classica.

Il quinto brano “Fionda tesa” nella sua grammatica contestativa e molto “West coast” fine anni ’60 celebra tutta la “Verve” della cantautrice e i suoi respiri di un rock vissuto e metabolizzato.

Il sesto brano “Viva viva il Natale” è una vera e propria ballata ironica sugli stereotipi consumisti della civilità in cui viviamo. Lara Giancarli riesce a distruggere egregiamente e sapientemente tutti gli stereotipi consumistici di cui siamo vittime disilluse.

La conclusione del disco arriva con un intro di organo vintage ed un recitativo “Il vecchio e il pesce”. La cantautrice ci lascia un minuto e mezzo di musica per farci riflettere proprio alla fine di questo brano.

La produzione dell’ album è di Gabriele Palazzi per conto della Funny Records, il disco è stato registrato presso il WorldLand studios.

Per ascoltare il disco clicca qui

Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 23:40:45 | icon author Dario Aspesani

 

8  spettacoli per 4 comuni, perché l’unione fa la forza, sia del singolo che del territorio della Marca Fermana.  Servigliano, Belmonte Piceno, Monteleone di Fermo  e Montappone hanno aderito alla VI edizione del network  World Land che, sotto la direzione artistica di Dario Aspesani, coinvolgerà i loro territori dal 16 luglio al 14 agosto 2020.

Il calendario è stato presentato stamattina presso la Casa della Memoria a Servigliano, alla presenza del’organizzatore e di tutti e 4 i primi cittadini con indosso la tshirt che sponsorizza l’evento.

“E’ bello lavorare insieme tra comuni in questo progetto che definirei “anticovid”, perché segna una sorta di ritorno alla normalità e mette insieme la doppia bellezza : quella della musica con quella dei nostri borghi che potranno essere scoperti e apprezzati”- ha sostenuto il Sindaco ospitante Marco Rotoni.

Marco Fabiani di Monteleone gli è andato dietro anticipando che replicherà questa esperienza anche l’anno prossimo “ perché gli spettacoli in programma sono più belli di quanto pensassi”- ha affermato .

Andando a catena con gli altri Sindaci, anche Ivano Bascioni di Belmonte Piceno ha plaudito a questa iniziativa alla cui base sta la volontà del fare insieme, sulla stessa lunghezza d’onda del Festival teatrale “Storie” che di comuni ne aveva coagulati 5. Non a caso World Land è patrocinato anche da Marca Fermana di cui Bascioni è presidente.

“ Anche il Festival Storie l’avevamo presentato in questa location- aggiunge Ferranti di Montappone- e mi sembra giusto ripartire insieme da qua. Cerchiamo di dare una parvenza di normalità a questo momento che ancora normale non è e non dobbiamo dimenticarcelo. Con ciò speriamo di riportare un po’ di entusiasmo dopo un periodo davvero difficile per tutti”.

Al Direttore artistico Dario Aspesani il compito di entrare più in dettaglio sugli spettacoli che potranno essere gustati e che proporranno diversi artisti locali:

“ World Land è un festival che crea connubio tra generi musicali del mondo e quindi parla di integrazione. Generi che partendo dalla propria terra di origine si contaminano e diventano musica colta. E gli enti hanno anche il compito di fare cultura e non solo feste di paese. Questa iniziativa porterà frutto anche alle strutture ricettive del territorio oltre che far scoprire gli incantevoli scorci paesaggistici e naturali di cui questi paesi sono ricchi.

World Land prende il via giovedì 16 luglio a Montappone, presso il centro sportivo Europa, con la Musica tradizionale Cubana proposta dallo stesso Dario Aspesani, accompagnato al piano da Marco Ferrara e alle percussioni da Paolo Partenza.

Sabato 25 luglio sarà lo stupendo Chiostro delle Magnolie a Servigliano ad ospitare lo spettacolo “Alchimia, 12 corde per una voce”, dove si incontrano e fondono la chitarra acustica di Marco Poeta e la voce scura di Gastone Pietrucci.

Domenica 26 luglio si va in scena in largo baglioni a Belmonte Piceno con “Hombre nell’ombra”, spettacolo ricco di sonorità punk-rock contaminate da latino e folk.

Giovedì 30 luglio si torna a Montappone con Valerio Billeri, cantautore romano con 10 dischi all’attivo, premiato con la Targa De Andrè come artista nazionale emergente.

Il 31 luglio ancora a Servigliano con le ballate popolari dal mondo e la ricerca musicale di “Lara Giancarli e il Duo Popolare”. Sonorità dai cinque continenti, concerto imperdibile.

Domenica 2 Agosto entra in scena Monteleone di Fermo con il Trio Calambre “ Popular Gipsy Tango.

Mentre venerdì 7 si torna a Belmonte per l' appuntamento con il Trio Mediterraneo- “Bossa e Brazil” dell’artista montegiorgese Andrea Silenzi con uno special guest d’eccezione ENRICO GUIDA (che effettuerà alcune letture di Leopardi) .

Chiude la Rassegna Monteleone di Fermo, il 14 agosto, nel caratteristico Largo Mazzini, con "Gunter Hotel" e le sue sonorità tipiche del Delta Blues, degli strumenti “Downhome” special Guest Riccardo Pizzuti al basso elettrico.

Con questi 8 appuntamenti a cielo aperto, completamente gratuiti, i Sindaci cotano di impreziosire l’ estate dell’entroterra, fermo restando che si svolgeranno in sicurezza e nel pieno rispetto delle normative anticovid. “ Perché ancora nulla è terminato e scomparso e bisogna agire con il massimo senso di responsabilità di tutti”.

Inizio spettacoli ore 21,30. Ingresso gratuito.

Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 13:17:08 | icon author Dario Aspesani
9 giugno 2020

 

Ed ecco la copertina del mio nuovo lavoro, un album doppio molto variegato. In allegato il pdf con tutti i testi e la presentazione di ogni brano con immagini e commenti!

buona lettura e a breve buon ascolto...a breve su tutte le piattaforme digitali e nei migliori negozi di dischi!

 

 

 

#darioaspesani #alchimia #nuovoalbum #worldmusic #worldland #cantautore #musicaitaliana

Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 19:25:06 | icon author Dario Aspesani
18 febbraio 2020

 L’Italian Blues Radio Festival è un format ideato e condotto da Dario Aspesani, alla regia Andrea Vergari in onda sull’emittente radiofonica Radio FM Faleria nelle Marche.

Il Festival alla sua prima edizione si svolgerà in quattro serate con band live in studio ed altre in collegamento telefonico. Non mancheranno “addetti ai lavori” del settore Blues Italiano e nuovi artisti di “tendenza”. Il format è realizzato in collaborazione oltre che con la stessa Radio Faleria Mare di Porto Sant’Elpidio (FM), con Blanko Agency che si occuperà della comunicazione, grafiche video per la diretta e ufficio stampa, il gruppo social Spaghetti & Blues, il gruppo social The Blues Highway Italia, il worldland World Music Festival e la trasmissione radiofonica Blues on Air Radio Show.

Per la prima serata in programmazione Martedì 18 Febbraio 2020 alle ore 22,00 saranno ospiti: in studio Hurricane Lenny & his band ed in collegamento telefonico il cantautore Folk /Blues Romano Valerio Billeri oltre al cantautore e scrittore “in Blues” Roberto Menabò dall’Emilia Romagna.

La seconda serata sarà in programma per il giorno 04 Marzo 2020 sempre alle 22,00. Ospiti in studio Joe Galullo Blues Band, in collegamento telefonico i Black Days dalla Liguria e Robert James Blues Band dalla Campania (The Blues Highway).

La terza serata in programma per Martedì  10 Marzo, ospiti in studio I Gunter Hotel (Dario Aspesani – Lara Giancarli) e Maurizio Beni. In collegamento da Roma Micky Guns e dalla Toscana My God in Blues.

La quarta ed ultima serata sarà in programma il 17 Marzo con Max Luciani in studio ed in collegamento Michele Lotta (spaghetti & Blues) dalla Sicilia e i Black Shout dal Piemonte.

Le dirette saranno disponibili in versione radiofonica e televisiva tramite le seguenti piattaforme digitali: www.radiofm.net (audio e video), canale Twitch di Radio Fm Faleria (audio e video), canale youtube di Radio Fm Faleria (audio e video), app per android e IOS Radio Fm Faleria (audio e video), 104,5 mhz per la regione Marche (solo audio).

Cercheremo di unire l’Italia del Blues, questo è il motto del direttore Artistico dell’Italian Blues Radio Festival Dario Aspesani.

Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 15:15:51 | icon author Dario Aspesani
4 febbraio 2020

 ...E dopo tanti sacrifici, in attesa del mio Festival di world Music "Worldland" in Giugno, ecco servito l' Italian Blues Radio Festival!

I concerti ci saranno eccome! Chiaramente in radio ed in diretta sia Radiofonica che TV!!! Tutte le info in locandina! Stay Tuned!

 

Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 20:54:29 | icon author Dario Aspesani
8 febbraio 2019

 In questi giorni sul mio canale ho postato due session dedicate alla musica meditativa, una con il celebre Bagno di Gond e una inerente la Shruti Box di cui abbiamo parlato già in un altro articolo presente in questo blog.

Nel bagno di Gong ho spinto lo strumento al "limite" utilizzando anche alcune sonorità sconosciute ai più, suonando anche il cerchio, creando così, frequenze aggiunte particolari e, nella parte centrale, ho percosso a mano nuda lo strumento aggiungendo uno strofinio a palmo pieno inserendo altre sonorità ancora.

Clicca QUI per ascoltare il Bagno di Gong direttamente dal canale.

 

 

Potrete inoltre ascoltare la session di Shruti Box cliccando QUI

Categorie: Strumenti musicali
Social Buttons: del.icio.us digg NewsVine YahooMyWeb Furl Fark Spurl TailRank Ma.gnolia blogmarks co.mments Reddit
icon date 12:10:10 | icon author Dario Aspesani
Ultimi post
WorldLand 2020 comunicato stampa
(12 Jul 2020 13:17:08)
Nuovo Album Alchimia Dario Aspesani
(09 Jun 2020 19:25:06)
Italian Blues Radio Festival
(04 Feb 2020 20:54:29)
Musica Meditativa
(08 Feb 2019 12:10:10)
A proposito di Dylan Dog
(13 May 2018 18:03:24)
Sottoscrivi il Blog
ricerca
FEED
[RSS][ATOM] All
[RSS][ATOM] Musica latina
[RSS][ATOM] Musica nord americana
[RSS][ATOM] Vini e Birre
[RSS][ATOM] Film musicali
[RSS][ATOM] Cinema
[RSS][ATOM] Strumenti musicali
[RSS][ATOM] Balli latini
[RSS][ATOM] Letteratura
[RSS][ATOM] Politica estera
[RSS][ATOM]
[RSS][ATOM]
[RSS][ATOM] Musica d'autore
Mailing list